Crea sito

Reader Interactions

Comments

  1. Ciro Esposito says

    Ciao Alessio,
    qualche giorno fa ho scaricato il file excel, ma purtroppo ho fatto tanta confusione ed ho compilato le caselle che tu avevi raccomandato di non compilare…così ho seguito le tue istruzioni di cancellare il file e riscaricarlo dalla tua sezione…ma ho rifatto ancora confusione…è possibile scaricarlo una terza volta o dovrò rinunciare a fare il pizzaiolo?!?

    • Alessio Farina says

      Si è possibile scaricarlo tutte le volte che vuoi. Sono veramente soddisfatto del fatto che addirittura un napoletano consulti il mio blog per fare la pizza. Grazie! 🙂

  2. raffaela liveri says

    ciao e’ la mia prima volta che mi accingo a fare una pizza con il lievito madre (me lo hanno regalato) e vorrei farla con una lievitazione a 48 ore
    vorrei sapere le dosi per 1 persona (moltiplicarle poi sara’ facile) grazie mllle
    Raffaella

    • Alessio Farina says

      Per le domande è meglio accedere al gruppo facebook dove c’è molta più interazione anche rispetto agli utenti. https://www.facebook.com/groups/graniantichi.pastamadre. Lievitazioni così lunghe hanno bisogno del frigo e di farine di forza. Una risposta più precisa però richiederebbe che mi dicessi che tipo di pizza hai in mente e con che forno intendi cuocere. Se vuoi fare una tonda classica calcola che occorrono panetti da 250-270 grammi circa. Per un chilo di farina servono allora circa il 62% di idratazione (620 ml di acqua) e circa 100- 150 grammi di pasta madre se vuoi fare sia la puntata (prima lievitazione) che l’appretto in frigo. Il consiglio però è di prolungare la puntata e farla tutta in frigo, stagliare (fare le palline) e finire la lievitazione a temperatura ambiente (dovrebbero occorrere dalle 4 alle 8 ore a seconda delle temperature esterne).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.